Manifesto

La balena bianca si occupa di tutto ciò che ritiene culturalmente significativo, in qualsiasi forma si presenti.

La balena bianca si nutre di piccoli spunti: tutti sono necessari per mantenere la sua incredibile mole.

La balena bianca cerca di riflettere e di stimolare a riflettere, vuole aprire discussioni critiche e argomentate. 

I pregiudizi, i luoghi comuni, le convenzioni, le parole dette senza pensare la irritano profondamente. 

La balena bianca sa di essere un mostro terrificante. Ma è anche simbolo e oggetto di una ricerca appassionata, di una scommessa rischiosa.

Chi la insegue si rimbocca le maniche alla caccia di un’ossessione, di un sogno utopico, di un’avventura vitale.

4 replies

  1. Odio il fanatismo religioso, ma anche l’ateismo fanatico.

    • e quindi?

      spiegati meglio.

      • L’imbarbarimento ci sta alle costole e corre veloce. La fortuna di farsi cullare dal fiume da la possibilità di osservare le sponde.. Ostentare è rivoltante e questo è quello che ho notato. Dopo aver esposto bandiere multicolore ai balconi sono volati sassi da una sponda all’altra, ognuno col petto gonfio delle proprie convinzioni, spesso comode. Il tutto riversato nei canali di Fb e non solo, in mondovisione. Fede.. non fede.. mescolate a foto di grigliate..Guerra santa tra burini. Quando ero un alieno le culture non erano un’opinione. E potrei aver torto marcio.

  2. Di solito l’ateo non è fanatico, ma argomenta le proprie motivazioni e scelte. Di solito il fanatico vede il riflesso della propria immagine in chi la pensa diversamente.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: